Questo sito contribuisce alla audience di

Feisoglio

comune in provincia di Cuneo (72 km), 706 m s.m., 7,41 km², 395 ab. (feisogliesi), patrono: san Lorenzo (10 agosto).

Centro delle Langhe, situato sulla dorsale che divide la valle del torrente Belbo da quella della Bormida di Millesimo. Compreso nel comitato di Alba, fece parte dei territori di Bonifacio del Vasto (sec. XI), passando successivamente ai Busca, ai marchesi del Monferrato e nel 1324 ai Del Carretto, i quali lo ripartirono tra i Valperga, i marchesi di Ceva e i conti di Biandrate. Nel 1815 fu annesso al Regno di Sardegna.La parrocchiale di San Lorenzo, costruita nel 1428 ma rimaneggiata nel sec. XVII, conserva un organo del 1549.§ L'economia è prevalentemente agricola (cereali, foraggi e nocciole). Meno diffuso che in passato è l'allevamento della pecora delle Langhe. Sono presenti attività manifatturiere (carpenterie metalliche). È sviluppato il turismo estivo.

Media


Non sono presenti media correlati