Questo sito contribuisce alla audience di

Ferrétti, Giusèppe Luigi

filosofo e pedagogista italiano (Acireale 1880-Palermo 1951). Fu professore ordinario di pedagogia nelle università di Catania e di Palermo; formatosi sulla filosofia idealistica, accolse tuttavia alcuni motivi positivistici per sviluppare progressivamente una propria concezione filosofico-pedagogica. Per Ferretti la filosofia si identifica con la pedagogia in quanto si presenta come autocoscienza della ricerca del processo di liberazione e di formazione dell'uomo. Ferretti sostenne l'educazione nuova e sviluppò una didattica pratico-inventiva di cui accentuò il carattere estetico. Scrisse: La vita-inventività economico-estetica (1940), Analisi della coscienza (1944), L'educazione quale invenzione (1945), Materialismo (1951).

Media


Non sono presenti media correlati