Questo sito contribuisce alla audience di

Ferrari, Èttore

scultore e pittore italiano (Roma 1845-1929). Nella sua prima attività trattò soggetti di gusto romantico (Ermengarda, 1874; Iacopo Ortis, 1877); poi si volse verso opere a carattere monumentale (monumento a Garibaldi a Vicenza, Pisa, Macerata, Rovigo e Catania; a Vittorio Emanuele a Venezia; a Giordano Bruno, Quintino Sella, Mazzini a Roma). Professore di scultura e presidente dell'Accademia di Belle Arti di Roma, fu deputato dal 1882 al 1892 e gran maestro della massoneria italiana dal 1904 al 1918.

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti