Questo sito contribuisce alla audience di

Ferrata, Giansiro

critico letterario italiano (Milano 1907-1986). Condirettore di Solaria dal 1929 al 1930, critico letterario di tendenza marxista, si è occupato soprattutto di letteratura lombarda del secondo Ottocento (ha curato, tra l'altro, la pubblicazione di tutte le opere di De Marchi) e di letteratura contemporanea. Ha curato l'edizione delle 2000 pagine di Gramsci (1964). Marginale la sua attività di scrittore; tra i saggi: Presentazioni e sentimenti critici (1967) e Prospettiva dell'Otto-Novecento (1978).

Collegamenti