Questo sito contribuisce alla audience di

Forlì del Sànnio

comune in provincia di Isernia (19 km), 610 m s.m., 32,36 km², 833 ab. (forlivesi), patrono: san Biagio (3 febbraio).

Centro situato alla sinistra del torrente Vandrella, nell'alta valle del fiume Volturno. Appartenne in età longobarda alla Contea d'Isernia e, in epoca normanna, all'abbazia di San Vincenzo al Volturno. Fu in seguito sotto varie signorie, tra cui quella dei Carafa.Del palazzo baronale, pesantemente manomesso, resta un bel portale. La chiesa di San Biagio, citata nel sec. XII, è stata più volte trasformata e conserva un bell'altare in marmo.§ L'agricoltura produce cereali, frutta e foraggi per l'allevamento bovino, suino, ovino e caprino (con produzione casearia). È zona di villeggiatura estiva ed escursionismo.

Media


Non sono presenti media correlati