Questo sito contribuisce alla audience di

Francésco Marìa II

della Rovere, duca di Urbino (1548-1631). Figlio di Guidobaldo II e di Vittoria Farnese, succedette al padre nel 1574 e governò in modo saggio e umano. Dal 1621 cedette il potere al figlio Federico Ubaldo, ma alla morte prematura di questi (1623) fu costretto a riprendere il governo. Interessato a studi umanistici, preferì cedere alle pressioni di Urbano VIII, che voleva assicurarsi la devoluzione del ducato e si ritirò a vita privata. Il ducato di Urbino fu perciò retto dal 1625 da un prelato romano e alla morte di Francesco Maria II passò alle dirette dipendenze dello Stato Pontificio.

Media


Non sono presenti media correlati