Questo sito contribuisce alla audience di

Gaiòla

comune in provincia di Cuneo (15 km), 962 m s.m., 4,97 km², 471 ab. (gaiolesi), patrono: Maria Santissima Assunta (15 agosto).

Centro situato alla sinistra della Stura di Demonte, tra i valloni di Rittana e di Valloriate. Di antica origine, nel sec. XII fu possesso dei marchesi di Busca, finché passò, nel 1183, ai marchesi di Saluzzo, ai quali ritornò nel 1276 dopo un periodo di sottomissione ai marchesi del Monferrato. Nel 1365 fu ceduto ai Visconti e nel 1601 passò ai Savoia. Su un colle che domina il paese si trovano i resti del castello medievale. § Le principali risorse sono l'agricoltura (patate e ortaggi) e lo sfruttamento dei boschi.