Questo sito contribuisce alla audience di

Galdi, Mattèo Àngelo

patriota e scrittore (Coperchia di Pellezzano 1765-Napoli 1821). Proscritto per aver preso parte alla congiura giacobina di Napoli (1794), si rifugiò in Francia. Nel 1796 fondò a Milano le Effemeridi repubblicane e l'anno dopo il Giornale dei patrioti d'Italia. Inviato nella Repubblica Batava quale agente della Cisalpina (1799-1808), scrisse il Saggio sul commercio d'Olanda e curò un Quadro politico delle Rivoluzioni delle Province Unite. Nel 1812, preposto a Napoli all'istruzione pubblica, attuò la riforma scolastica vagheggiata nei suoi Pensieri sull'istruzione (1809). Dopo il 1820 divenne presidente del Parlamento.