Questo sito contribuisce alla audience di

Galeòtti, Leopòldo

uomo politico italiano (Pescia 1813-Firenze 1884). Seguace di Balbo e di Gioberti, dopo la promulgazione dello Statuto in Toscana partecipò ai Consigli generali e all'Assemblea Costituente; si ritirò dalla vita politica durante il governo di Guerrazzi. Fondatore del giornale Lo Statuto (1849-51) e ispiratore della rivolta del 27 aprile 1859, fu deputato al Regno d'Italia dal 1860 al 1874 e senatore dopo il 15 novembre 1874. Fra le sue opere: Della sovranità e del potere temporale dei papi (1846).