Questo sito contribuisce alla audience di

Garavènta, Nicolò

educatore italiano (Genova 1848-1917). Dopo essersi dedicato all'insegnamento della matematica, Garaventa decise di mettere al servizio dei giovani disadattati la sua opera e il suo impegno morale. Nel 1883 fondò una scuola-officina in grado di accogliere sia giovani con prededenti penali sia ragazzi sbandati allo scopo di allontanarli dal loro corrotto ambiente sociale. Con l'aiuto della Marina Militare Italiana, che mise a sua disposizione una vecchia nave nel porto di Genova, egli avviò la sua opera rieducativa, fondata sulla vita marinara e sull'insegnamento morale e religioso. Dopo la morte di Garaventa, in virtù del successo della sua iniziativa, la sua opera è stata proseguita e diffusa attraverso la fondazione di un ente che ha conservato il nome del fondatore e che, nel 1959, è stato riconosciuto come Ente Morale.

Media


Non sono presenti media correlati