Questo sito contribuisce alla audience di

Gemóna del Friuli

Guarda l'indice

comune in provincia di Udine (26 km), 272 m s.m., 56,26 km², 11.070 ab. (gemonesi), patrono: sant’ Antonio (13 giugno).

Generalità

Centro sui rilievi collinari dell'anfiteatro morenico del fiume Tagliamento. Il nucleo più antico sorse attorno al castello medievale e subì gravi danni con il terremoto del 1976; l'abitato moderno è sorto più in basso, nella pianura alla sinistra del Tagliamento.

Storia

Forse di origini celtiche, e poi municipio romano, Castrum Glemonae, fu citato per la prima volta da Paolo Diacono nel 611, quando fu affidato al duca longobardo Gisulfo. Passato al patriarca di Aquileia nel sec. IX, a partire dal sec. X acquistò importanza dopo l'istituzione di un mercato settimanale (1184), l'unico autorizzato nella zona. Nel sec. XIV fu tra le città più importanti del parlamento friulano e ospitò il patriarca Bertrando. Dal 1420 fu di Venezia, che nel sec. XVI lo concesse in feudo ai Savorgnan. I suoi statuti rimasero in vigore fino all'invasione napoleonica (1797). Fino al 1935 si chiamò Gemona.

Arte

Il duomo fu eretto da Giovanni Griglio fra il 1290 e il 1337 sul sito di una pieve romanica e più volte rimaneggiato. La facciata, che ha resistito al terremoto del 1976, è decorata da bassorilievi e conserva un portale della costruzione duecentesca (1290), sormontato dal rosone centrale a doppio giro di archi gotici intrecciati. Sulla destra spicca la colossale statua di San Cristoforo in pietra arenaria, alta 7 metri, del 1332. L'interno, a tre navate con volte a crociera (restaurato dopo il sisma), è di impronta gotica, tranne le cappelle laterali aggiunte più tardi. La cappella del Sacramento conserva la secentesca pala di San Tommaso di Melchior Widmar e, quella adiacente un fonte battesimale dei sec. I-II, ricavato da un'ara funeraria romana, decorata con animali marini. Il Palazzo Comunale, edificio rinascimentale porticato, distrutto dal sisma, è stato ricostruito.

Economia

L'agricoltura produce cereali, ortaggi, frutta; si pratica l'allevamento. L'industria opera nei settori tessile, calzaturiero, siderurgico, meccanico, impiantistico, della distillazione, dell'arredamento, delle arti grafiche, della lavorazione del legno e dell'acciaio.

Curiosità

Il giorno dell'Epifania si celebra la Messa del Tallero: il sindaco, circondato da personaggi in costume medievale, dona al rappresentante del clero una moneta, a simboleggiare la collaborazione tra Comune e Chiesa.

Media


Non sono presenti media correlati