Questo sito contribuisce alla audience di

Gennàdio di Marsìglia

scrittore della tarda latinità (sec. V). Scrisse libri contro gli eretici, pur essendo incline al pelagianesimo (Adversus Nestorium, Adversus Eutychen, Adversus Pelagium), tutti perduti. La sua opera maggiore è il De viris illustribus, continuazione dell'opera di San Gerolamo dal 392 al 480.

Media


Non sono presenti media correlati