Questo sito contribuisce alla audience di

Ghiofíllis, Fótis

pseudonimo del poeta, scrittore e giornalista greco Spiros Musuris (Corfù 1887-Atene 1987). Fin dal suo esordio, con Signorilmente (1913) si distinse per lo stile sciolto e molto personale. Nel 1964 raccolse in un volume, Poesia di mezzo secolo, tutte le sue liriche. Si dedicò anche al teatro (Fetich,1915; L'avvelenata, 1925; La nefasta eredità, 1929) e alla narrativa (Il povero Lolaki, 1922; Nel porto dell'amore, 1934) e buon traduttore di opere straniere, come attesta l'antologia Fiori stranieri. Nel 1963 pubblicò una significativa Storia dell'arte neoellenica, in 2 volumi.

Media


Non sono presenti media correlati