Questo sito contribuisce alla audience di

Giòia Sannìtica

comune in provincia di Caserta (48 km), 275 m s.m., 54 km², 3697 ab. (gioiesi), patrono: san Michele Arcangelo (29 settembre).

Centro situato nella media valle del fiume Volturno; è compreso nel Parco Regionale del Matese. Sorto nel sec. X, nel Trecento fu feudo dei Gaetani d'Aragona, che vi costruirono un castello; nel sec. XVI passò ai Gaetani di Laurenzana.§ Nell'abitato, caratterizzato da alcune case di architettura rustica, è la chiesa di San Felice (sec. XVI in seguito rimaneggiata). Nei dintorni, su uno sperone montuoso, sorgono i resti del castello medievale.§ Si coltivano cereali, ortaggi, olivi e viti (con produzione di olio e di vino); è molto diffuso l'allevamento bovino e bufalino (con produzione di latte). È molto attivo l'artigianato del legno e del ferro battuto.

Media


Non sono presenti media correlati