Questo sito contribuisce alla audience di

Gianni Schicchi

opera comica in un atto di G. Puccini su libretto di G. Forzano. Fa parte del Trittico (insieme con Il tabarro e Suor Angelica) rappresentato a New York il 14 dicembre 1918 ed è imperniata sulla storia del falsario Gianni Schicchi, il quale fingendosi Buoso Donati detta un nuovo testamento che gli consente di ereditarne le sostanze, mentre favorisce il matrimonio della figlia e beffa i legittimi eredi a lui ricorsi nel tentativo di correggere un primo testamento a essi sfavorevole. Il protagonista, realmente esistito, è posto all'Inferno da Dante come falsario.

Media


Non sono presenti media correlati