Questo sito contribuisce alla audience di

Giròlamo Emiliani o Miani

santo (Venezia 1486-Somasca, Bergamo, 1537). Di nobile famiglia, entrò nella carriera delle armi; fatto prigioniero, si convertì dedicandosi alla cura degli orfanelli abbandonati, che raccolse a Venezia nell'ospedale degli Incurabili. Nel 1535, con i suoi primi collaboratori, istituì l'ordine dei chierici regolari somaschi, con sede a Somasca (Bergamo). Vissuto nel periodo della Controriforma, Girolamo Emiliani offrì l'esempio di vero riformatore dello spirito religioso. Festa il 20 luglio.

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti