Questo sito contribuisce alla audience di

Glatigny, Albert

poeta francese (Lillebonne, Seine-Inférieure, 1839-Sèvres 1873). Apprendista tipografo e attore ambulante, si accostò alla poesia grazie alla lettura delle Odes funambulesques di Banville, al quale dedicò la breve raccolta di Les vignes folles (1857), che con Les flèches d'or (1864) e Gilles et Pasquins costituiscono il meglio della sua opera poetica, di maniera, se non d'ispirazione, strettamente parnassiana. Si cimentò nel teatro in versi con brevi commedie, tra cui sono da ricordare: L'hommage à Molière (1872) e L'illustre Brizacier (1873).

Media


Non sono presenti media correlati