Questo sito contribuisce alla audience di

Golescu, Nicolae

uomo politico romeno (Câmpulung 1810-Bucarest 1878). Figlio di Dinicu, fu capo del governo provvisorio nel 1848 ed emigrò poi a Parigi; tornato in patria, appoggiò il principe Alessandro Giovanni Cuza (1859) diventando il suo ministro per gli Affari Esteri. Nel 1866 fece parte della congiura che costrinse Cuza all'abdicazione. Fu uno dei reggenti prima dell'avvento di Carlo I, contro il quale, nel 1870, a Ploiesti, prese parte a un tentativo di rivolta, proclamando la Repubblica romena. Liberato dopo il processo, si ritirò dalla vita politica.

Media


Non sono presenti media correlati