Questo sito contribuisce alla audience di

Gondamóndo o Guntamundo

re dei Vandali (m. ca. 496). Salì al trono nel 484 alla morte dello zio Unerico. Tentò invano di riunire la Sicilia al resto del regno e fu in continua guerra coi Mauri. Sotto di lui si ebbe il riavvicinamento con la Chiesa cattolica: richiamò i vescovi in esilio e fece riaprire le chiese al culto (494).

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti