Questo sito contribuisce alla audience di

Gordon, Caroline

romanziera statunitense (Merry Mont, Kentucky, 1895- 1981). Moglie del poeta Allen Tate, divorziò nel 1959. La sua opera, che tiene conto della cultura, dei costumi e delle tradizioni del Sud, in contrapposizione alla società industriale e urbana del Nord, volge alla ricerca di una nuova misura di vita basata sul lungo cammino della civiltà. Penhally (1931), Aleck Maury Sportsman (1934), The Strange Children (1951) e Old Red and Other Stories (1963) sono alcune tappe di questa ricerca morale, proceduta parallelamente a una stilistica e formale che la Gordon, Caroline ha perseguito anche in opere di critica come The House of Fiction (1950), con la collaborazione di A. Tate, e How to Read a Novel (1957).

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti