Questo sito contribuisce alla audience di

Gosaldo

comune in provincia di Belluno (45 km), 1141 m s.m., 48,85 km², 884 ab. (gosaldini), patrono: Beata Vergine Addolorata (15 settembre).

Centro esteso nell'alto bacino del torrente Mis, affluente di destra del Cordevole, compreso nel Parco Nazionale delle Dolomiti Bellunesi; sede comunale è Don. Seguì le vicende dell'Agordino, possesso dei vescovi bellunesi e quindi signoria degli Avoscano, entrato nei domini veneziani nel sec. XV. Fu zona di confine di stato fino al 1918. Subì gravi danni dall'alluvione del 1966. La chiesa di San Bartolomeo, a Tiser, venne eretta nel sec. XV e ampliata nel 1664-93; conserva statue di V. Besarel e dipinti di T. da Rin.§ Sono praticati l'allevamento bovino e le attività di sfruttamento dei boschi. Aziende manifatturiere sono presenti nel settore dell'ottica. È centro di turismo estivo.

Media


Non sono presenti media correlati