Questo sito contribuisce alla audience di

Grítsi-Millièx, Tatiana

scrittrice greca (Atene 1920). Esordì nel 1947 col romanzo Piazza Teseo, seguito poi, fra gli altri, da Strada degli angeli (1949), Calendario (1954), Si cambia? (1957), In prima persona (1959), Cronaca (1971), Riflussi (1982). Tra i romanzi successivi: L'albero di Caino, Dall'altra riva del tempo, ecc. Durante la dittatura fuggì dalla Grecia, rifugiandosi a Parigi e a Cipro e collaborando attivamente a diverse testate. Nelle sue opere la Grítsi-Millièx analizza la psicologia dell'individuo visto come animale sociale e il rapporto conflittuale che egli ha col suo ambiente.

Media


Non sono presenti media correlati