Questo sito contribuisce alla audience di

Gray, Harold

disegnatore americano (Kankakee 1894-1968). Esordì nei fumetti nel 1921 e nel 1924 creò il personaggio di Little Orphan Otto, poi trasformato in Little Orphan Annie, che, pubblicato sul Chicago Tribune, raggiunse, non senza contrasti, una vasta popolarità. L'eroina dai grandi occhi senza pupille incarnava un punto di vista moralistico e conservatore che non sempre venne bene accettato dai critici progressisti.