Questo sito contribuisce alla audience di

Heinsius o Heins, Daniel

umanista e storico olandese (Gand 1580-Leida 1655). Fu storiografo di re Gustavo II Adolfo e segretario del Sinodo nazionale di Dordrecht (1618-19), in cui si allineò con la maggioranza. Tenne dal 1609 all'Università di Leida la cattedra di filologia latina che era stata di J. J. Scaliger. Scrisse poesie latine, il trattato De tragoediae constitutione (1610-11), interpretazione della Poetica di Aristotele, che influenzò fra gli altri Corneille e Racine e, sempre in latino, due tragedie, delle quali ebbe grande successo Herodes infanticida (1611), sulla strage degli innocenti.

Media


Non sono presenti media correlati