Questo sito contribuisce alla audience di

Hohenlohe-Schillingsfürst, Chlodwig, prìncipe di-

uomo politico tedesco (Rotenburg 1819-Ragaz 1901). Rappresentante della nobiltà conservatrice bavarese, attorno al 1848 venne assimilando il programma di unificazione nazionale, fino a sostenere apertamente la Prussia dopo il conflitto del 1866. Incontrò così opposizioni tali da costringerlo a lasciare (1870) il governo bavarese che dirigeva da quattro anni. Cancelliere dell'Impero, dopo il Caprivi, dal 1894 al 1900, ottenne il sostegno del Centro cattolico, cui fece numerose concessioni, e autorizzò (1897) la libertà di associazione operaia. Più che una propria politica, seguì le direttive autoritarie e imperialistiche di Guglielmo II.

Media


Non sono presenti media correlati