Questo sito contribuisce alla audience di

Hung-jên (Chiang T'ao)

pittore cinese (Anhwei ca. 1610-1663). Per importanza è considerato il secondo (dopo Ch'a Shih-piao) dei “maestri di Hsin-an (Anhwei)”. Fattosi monaco buddhista, operò al di fuori dell'attività artistica ufficiale. La sua pittura di paesaggio si accosta ai grandi esempi della tradizione del sec. XIV, soprattutto all'opera di Ni Tsan, senza tuttavia imitarne i modelli. Un profondo senso di malinconia emana dalle sue opere, caratterizzate dalla lievità del segno e dal raffinato gioco di trasparenze cromatiche (L'arrivo dell'autunno, Honolulu, Hawaii, Honolulu Academy of Art; Fiumi e montagne senza fine, 1661, Oiso, collezione Kanichi Sumitomo).

Media


Non sono presenti media correlati