Questo sito contribuisce alla audience di

Nonomura, Sōtatsu

pittore giapponese noto anche con il nome di Tawaraya Sōtatsu (1576-1643). Della sua biografia si hanno pochissime notizie, fra cui quella che si formò e operò a Kyōto nell'ambito della tradizione Tosa con originali richiami allo stile Yamato-e, secondo gli insegnamenti di H. Koyetsu, appassionato assertore del revival di questa antica scuola di pittura giapponese. Nonomura fece propri gli ideali classici dei periodi dell'arte giapponese Heian e Kamakura, così entusiasticamente propugnati da Kōyetsu; con lui diede vita a una scuola di pittura, scultura, calligrafia e arti minori di esplicita tendenza decorativa, quale fu in genere il carattere dell'arte dominante nel periodo Edo o Tokugawa. Nella sua pittura “decorativa” Nonomura seppe fondere con elementi indigeni la tecnica cinese della pittura a inchiostro intesa ad animare l'antica pittura giapponese su rotolo del sec. XIII (Racconto di Genji, paraventi pieghevoli, Tōkyō, collezione Seikadō Bunko). Famose sono le sue pitture su due paraventi a fondo oro raffiguranti il Dio del tuono e il Dio del vento (Kyōto, tempio di Kennin).

Media


Non sono presenti media correlati