Questo sito contribuisce alla audience di

Ivasiuc, Alexandru

scrittore romeno (Sighetul Marmatiei 1933-Bucarest 1977). Dopo studi incompiuti di filosofia e medicina, si dedicò alla letteratura. È un romanziere cerebrale, la cui modernità investe non solo il piano concettuale, ma anche quello concreto della scrittura. Nelle sue opere la narrazione sembra procedere quasi secondo uno schema fisso, mentre balza in primo piano un'analisi meditativa, di stampo saggistico: al centro degli interessi di Ivasiuc sta l'uomo moderno con i suoi problemi esistenziali (Vestibolo, 1967, Premio dell'Unione degli Scrittori; Intervallo, 1968; Conoscenza notturna, 1969). Successivamente, Ivasiuc ha analizzato il rapporto dell'uomo con il potere nel mondo contemporaneo (Gli uccelli, 1970; L'acqua, 1973). Nell'ultimo romanzo (Il gambero, 1976) il potere si esplica attraverso il terrore, che diviene così la concezione politica in grado di annientare la razionalità umana.

Media


Non sono presenti media correlati