Questo sito contribuisce alla audience di

Karkavítsas, Andréas

novelliere greco (Lechainá, Patrasso, 1866-Atene 1922). La sua opera più importante è la raccolta di novelle Le parole della prua (1897), ispirata al mare, con le sue bonacce, le sue bufere, i drammi umani che vi si svolgono. Il talento descrittivo di Karkavítsas si esercita soprattutto nell'evocazione di scenari di natura aperta; ma aderisce anche alla vita grama del popolo, facendo talora emergere dal racconto violente denunce sociali. Tra le altre opere si ricordano i romanzi Lygerì (1896), Il mendicante (1897), L'archeologo (1904).

Media


Non sono presenti media correlati