Questo sito contribuisce alla audience di

Kathmandu

capoluogo della regione Centrale e capitale del Nepal, 1301 m s.m., 895.000 ab. (stima 2007), l'agglomerato urbano 1.276.754 ab. (2006).

È situata sul versante meridionale dell'Himalaya, nell'alta valle del fiume Bagmati, lungo l'importante via di comunicazione che, attraverso la catena himalayana, collega Lhasa, nel Tibet (Cina), a Patna (India). Fondata nel 723 d.C. da Gunakamadeva, Kathmandu (l'antica Kāntipur) è il più importante centro amministrativo, culturale e religioso del Paese. È sede di due università: l'Università Tribhuvan (1959) e l'Università di Kathmandu (1991). Dal 1979, la valle di Kathmandu (che, oltre alla capitale del Paese, comprende anche le città di Patan e Bhaktapur) è stata riconosciuta dall'UNESCO come patrimonio dell'umanità. § Ricca di architetture religiose e civili, rivela negli stili di epoche diverse dei suoi monumenti la forte influenza della cultura artistica indiana. Il cuore di Kathmandu è il Darbār, la piazza centrale della città, con i suoi numerosi edifici risalenti ai secc. XVII e XVIII. Tra i templi vicini, quello a terrazze di Tulaji Devi (1549), di Guhyesvari (1654) e di Mahāvisnu (sec. XVIII). Nell'area della città vecchia sorgono, oltre all'antica costruzione del Gāla Bahal, i templi di Matsyendranātha (sec. XV), di Nandikesvara (sec. XVIII) e di Sankū (sec. XVI). Anche la città nuova ospita numerosi edifici religiosi. Esempi di edilizia civile sono i ponti del Bagmati e di Tankesvar. § L'economia della città si basa prevalentemente sull'agricoltura, sulle attività turistiche, in continua espansione, e sull'industria, che si è recentemente sviluppata nei settori alimentare, calzaturiero, conciario, tessile, del tabacco e del cemento. Kathmandu è servita dall'aeroporto internazionale di Tribhuvan.

Media

Katmandu.Katmandu.Katmandu.