Questo sito contribuisce alla audience di

Lèvice

comune in provincia di Cuneo (86 km), 547 m s.m., 15,44 km², 270 ab. (levicesi), patrono: sant’ Antonio Abate (17 gennaio).

Centro delle Langhemeridionali, situato sulle colline tra la Bormida di Millesimo e il torrente Uzzone. Di antica origine, fu possesso dei marchesi di Cortemilia (sec. XII), dei Del Carretto di Savona (1197) e infine dei Del Carretto di Spigno. Conquistato dal Ducato di Milano nel 1431, nel sec. XVI fu feudo degli Scarampi e nel 1736 fu annesso al Regno di Sardegna.§ La parrocchiale di Sant'Antonio Abate fu completamente ricostruita nel 1766 su un edificio del sec. XI. La cappella di San Rocco conserva affreschi del sec. XVI.§ L'economia si basa sull'allevamento (con produzione lattiero-casearia) e sull'agricoltura (cereali, foraggi e nocciole).

Media


Non sono presenti media correlati