Questo sito contribuisce alla audience di

LaChapelle, David

fotografo statunitense (Farmington 1963). Autore di immagini visionarie, ricche di colore e dettagli kitsch, che creano l'illusione di una realtà parallela, ha riscosso un grande successo di pubblico e critica realizzando molte copertine per le riviste Vogue e Interview. Nel campo della moda e della pubblicità ha lavorato per i più importanti committenti, tra cui G. Armani, Jean-Paul Gaultier, Levi's; molti anche i personaggi del mondo dello spettacolo e del cinema che sono passati davanti al suo obiettivo, da Madonna a David Bowie, da Eminem a Leonardo di Caprio. Nel 1995 è stato eletto migliore fotografo emergente dalle riviste French Photo Magazine e American Photo Magazine, per poi fregiarsi nel 1996 del titolo di fotografo dell'anno al VH-1 Fashion Awards; nello stesso anno è uscita la sua prima pubblicazione, dal titolo LaChapelle Land, cui ha fatto seguito Hotel Lachapelle (1999). Il grande pubblico italiano ha avuto modo di conoscere le sue opere grazie alle mostre tenutesi al Palazzo delle Esposizioni di Roma nel 1998 e alla galleria Photology di Milano nel 2001. Le sue immagini bizzarre, ironiche e fantasiose, oltre che di una preparazione meticolosa della scena e dei costumi, sono frutto di sapienti manipolazioni al computer (Exposure of luxury, 1997; Purple dragon and Madonna, 1998; The morning after, 1999).