Questo sito contribuisce alla audience di

Landé, Alfred

fisico statunitense di origine tedesca (Elberfeld 1888-Columbus, Ohio, 1975). Insegnò lungamente all'Università di Tubinga, passando successivamente all'Università dell'Ohio. Si è occupato di fisica atomica e spettroscopia, compiendo estese ricerche particolarmente sull'effetto Zeeman. Analizzando le origini dell'assiomatica quantistica, sostenne (1955) che i postulati di Bohr e Schrödinger devono essere considerati una conseguenza logica del postulato di continuità tra causa ed effetto.

Fattore di Landé. In fisica quantistica, il rapporto cambiato di segno tra il momento di dipolo magnetico e il momento angolare di un elettrone, quando il primo è misurato in magnetoni di Bohr, , e il secondo in unità (e ed m sono carica e massa dell'elettrone, c è la velocità della luce, h è la costante di Planck).

Media


Non sono presenti media correlati