Questo sito contribuisce alla audience di

Liberaki, Margarita

scrittrice greca (Atene 1919). Il suo primo romanzo, Gli alberi (1945), attirò immediatamente l'attenzione del pubblico e della critica. Seguirono altri due romanzi, Cappelli di paglia (1946) e L'altro Alessandro (1950), che la consacrarono definitivamente. Si dedicò anche al teatro, adattando per le scene L'altro Alessandro e scrivendo diversi drammi tra cui La moglie di Kandauli e Il Santo principe. Dal 1967 e per tutto il periodo della dittatura visse a Parigi, dove le sue opere sono state tradotte e pubblicate. I suoi romanzi, considerati dalla critica tra le cose migliori della produzione letteraria greca postbellica, rivelano la maturità spirituale dell'autrice che si manifesta nella ricchezza di sentimenti e nell'amore per la vita e per gli uomini.

Media


Non sono presenti media correlati