Questo sito contribuisce alla audience di

Lilium

generedella famiglia Liliacee, con circa 80 specie dell'emisfero settentrionale spesso coltivate per ornamento. I Lilium sono erbacee con bulbo squamoso, sotterraneo, che sviluppa foglie lineari o lanceolate e fiori grandi, solitari o in grappoli terminali, sovente profumati, bianchi, gialli, rossi o screziati. Si propagano per bulbi o anche per bulbilli, che si sviluppano all'ascella delle foglie. Nell'uso comune il nome designa soprattutto il giglio bianco (Lilium candidum) , noto anche come giglio di Sant'Antonio o giglio di San Luigi, dell'Asia occidentale, talvolta spontaneo anche in Italia nelle regioni più calde, che ha fiori grandi e candidi, assai profumati. Specie normalmente spontanee in Italia sono Lilium martagon (giglio martagone), con fiori roseo-vinosi, e Lilium bulbiferum (giglio rosso o giglio di San Giovanni), con fiori giallo-aranciati, entrambi delle regioni montane, nonché Lilium pomponium, delle Alpi. In floricoltura le specie più importanti sono Lilium longiflorum, del Giappone, con fiori bianchissimi; Lilium regale, dell'Asia orientale temperata, con fiori grandi, gialli internamente e violacei all'esterno, profumati; Lilium auratum, del Giappone, con fiori bianchi che recano una striscia centrale gialla e punteggiature rosse; Lilium speciosum, della Corea, con fiori bianco-rosati dotati di sfumature e grosse punteggiature rosse; Lilium tigrinum (giglio tigrato), della Cina, con fiori rosso-aranciati e punteggiature rosso-brune e petali molto aperti.

Media

Giglio.Giglio

Collegamenti