Questo sito contribuisce alla audience di

Lisiótis, Xánthos

poeta e romanziere cipriota (Larnaka 1899-1987). Si occupò fin da giovane di letteratura, pubblicando la sua prima raccolta poetica, L'effimero, nel 1937. Seguirono altre sillogi tra cui Canto di Cipro (1949), Odi del sud (1959), Frammenti e stalattiti (1960). Spirito inquieto, si occupò parallelamente di saggistica e pubblicò nel 1947 il volume Anfora. La sua poesia, caratterizzata da una forma piuttosto tradizionale, è però arricchita da elementi contemporanei e in modo particolare dal profondo patriottismo che anima la descrizione delle lotte degli abitanti della sua isola.

Media


Non sono presenti media correlati