Questo sito contribuisce alla audience di

Loth, Giovanni Carlo

pittore tedesco (Monaco 1632-Venezia 1698). Educatosi presso il padre, Johann Ulrich, ne approfondì l'insegnamento caravaggesco in un soggiorno a Roma. Giunto a Venezia (dove fu attivo prima del 1655), fu in contatto con G. B. Langetti, che lo indirizzò verso una pittura caratterizzata dalla tavolozza scura e dal crudo realismo (Ebbrezza di Noè, Monaco, Alte Pinakothek; Caino e Abele, Firenze, Uffizi). Dopo il 1670 Loth passò a un naturalismo meno esasperato e a colori più chiari e scintillanti, in una totale accettazione del tardo barocco romano (Sacra Famiglia, 1681, Venezia, S. Silvestro).

Media


Non sono presenti media correlati