Questo sito contribuisce alla audience di

Luchétti, Danièle

regista cinematografico italiano (Roma 1960). Frequenta la scuola di cinema della Gaumont e inizialmente lavora come aiuto regista con Nanni Moretti. Esordisce nella regia con Domani accadrà (1988), un'originale esplorazione nell'Italia dell'Ottocento. In seguito si conferma tra i giovani autori del cinema italiano con La settimana della sfinge (1989), dove Luchetti non nasconde la sua vicinanza cinematografica a F. Truffaut. Affronta il tema della società corrotta con Il portaborse (1991), che suscitò notevoli polemiche politiche e fu visto da molti come film anticipatore di "tangentopoli". Tra i film più recenti si ricordano Arriva la bufera (1993), La scuola (1994), I piccoli maestri (1998), Dillo con parole mie (2003), Mio fratello è figlio unico (2007), La nostra vita (2010).

Media


Non sono presenti media correlati