Questo sito contribuisce alla audience di

Lugli, Vittòrio

storico italiano della letteratura francese (Novi, Modena, 1885-Rapallo 1968). Docente di lingua e letteratura francese nelle università di Milano e Bologna, ha dedicato a questa letteratura numerosi saggi critici (Racine, 1926; Montaigne, 1935; Il prodigio di La Fontaine, 1939; Jules Renard e altri amici, 1948) studiandone anche i rapporti con quella italiana (Dante e Balzac, 1952; Bovary italiane, 1959). È autore inoltre di pagine autobiografiche (Pagine ritrovate, 1964). Postuma è stata pubblicata la raccolta di saggi La cortigiana innamorata (1972).

Media


Non sono presenti media correlati