Questo sito contribuisce alla audience di

Mèrcia

uno degli Stati dell'eptarchia anglosassone: territorio compreso tra il fiume Humber a N, il Tamigi a S, il Galles a W e l'Anglia Orientale a E. Il primo re di questo regno fu il pagano Penda (626-655). Dopo la sua morte la Mercia si convertì al cristianesimo. Essa raggiunse l'apice sotto il re Offa (757-796), che fondò una diocesi a Lichfield, introdusse il penny nel sistema monetario e fece costruire un fossato, Offas's dyke, per segnare il confine col Galles. Presto l'egemonia di questo Stato decadde con la perdita della Northumbria e del Wessex, il cui re Egberto estese la propria sovranità su Mercia e Northumbria (825-829). Nell'830 la Mercia riacquistò l'indipendenza. Nell'855 si ebbero i primi attacchi dei Vichinghi dalla Danimarca. Dall'872 all'875 la Mercia fu travolta dall'invasione dei Danesi e cominciò quasi subito un processo d'incorporazione nel Wessex che si concluse nel 957.

Media


Non sono presenti media correlati