Questo sito contribuisce alla audience di

Mónte di Malo

comune in provincia di Vicenza (22 km), 374 m s.m., 23,77 km², 2755 ab. (montemalensi o montemaladensi), patrono: san Giuseppe (19 marzo).

Centro situato nel settore orientale dei monti Lessini. In documenti del sec. XIV il territorio appare abitato da famiglie di lingua tedesca e unito a Malo, dai cui poteri ecclesiastici e amministrativi si staccò rispettivamente nel 1388 e nel 1496. § La parrocchiale, ricostruita nella seconda metà del sec. XIX, conserva un dipinto di G. B. Maganza il Vecchio e nell'oratorio un altare del sec. XVII. Nella chiesa di Santa Maria in località Priabona si trova una statua di Niccolò da Cornedo (1447). § L'agricoltura produce cereali, frutta e foraggi; si pratica l'allevamento bovino e suino. Il comparto manifatturiero è attivo nei settori alimentare, meccanico, elettrotecnico, dell'abbigliamento, del legno, dei materiali da costruzione e della lavorazione dei metalli.