Questo sito contribuisce alla audience di

Müller, Fritz

naturalista tedesco (Windischolzhausen 1821-Blumenau, Brasile, 1897). Compiuti gli studi di medicina in Germania, si recò in Brasile dove restò fino alla morte. Studiando la fauna marina e soprattutto lo sviluppo dei crostacei, osservò che le forme larvali dei crostacei più evoluti sono molto simili agli adulti dei crostacei meno evoluti. Ciò lo indusse a sostenere che le successive fasi dello sviluppo dei crostacei oggi viventi rappresentano in modo abbreviato la storia della loro stirpe. Tale concetto, apparso nel trattato Für Darwin (Per Darwin) pubblicato nel 1864, ripreso e sviluppato da Haeckel fu definito legge biogenetica fondamentale. Compì altri studi sugli insetti, e in particolare le formiche, le farfalle e le termiti.

Forma larvale propria di alcuni Platelminti Turbellari Policladi. Possiede otto lobi ciliati diretti posteriormente e un ciuffo di ciglia sensoriali anteriormente. Conduce vita planctonica per alcuni giorni, durante i quali non si nutre.