Questo sito contribuisce alla audience di

Malo

comune in provincia di Vicenza (16 km), 116 m s.m., 30,54 km², 12.307 ab. (maladensi), patrono: Natività di Maria Vergine (8 settembre).

Centro situato ai piedi del versante orientale dei monti Lessini. Nel territorio sono stati rinvenuti reperti del Neolitico e di età preromana e romana. Appartenne ai vescovi di Vicenza, fu feudo della famiglia Conti e, dal 1222, di nobili locali. Seguì poi le sorti di Vicenza.§ Al sec. XV risalgono le chiese di San Bernardino e di San Francesco. La chiesa di Santa Maria Liberatrice venne costruita nel 1733 in forme barocche sul luogo di una pieve medievale. La parrocchiale neoclassica, rifatta nel 1841-78, custodisce una tela di Giulio Carpioni (sec. XVII). Settecentesca è la villa Checozzi e cinquecentesca la casa Cera.§ L'agricoltura produce cereali e foraggi; si pratica l'allevamento bovino, suino e avicolo. L'industria opera nei settori alimentare, meccanico, tessile, conciario, chimico, elettrotecnico, del legno, dell'abbigliamento, dei materiali da costruzione, delle arti grafiche, delle materie plastiche e della lavorazione dei metalli. § Vi è nato lo scrittore Luigi Meneghello (1922).

Media


Non sono presenti media correlati