Questo sito contribuisce alla audience di

Carpióni, Giùlio

pittore e incisore italiano (Venezia 1613 ca.-Verona 1674). Allievo del Padovanino, si orientò verso il classicismo di Poussin non disdegnando gli apporti naturalistici o accademici tanto del Renieri e del Ruschi quanto dell'incisore arcaicizzante P. Testa. Fu attivo particolarmente a Vicenza dove, per la basilica di Monte Berico, dipinse la grande tela con la Vergine, Francesco Grimani e allegorie (1651). Notevole la sua attività di incisore, i cui esiti furono positivamente ricordati e ripresi da G. B. Tiepolo.