Questo sito contribuisce alla audience di

Mancini, Francésco

compositore italiano (Napoli 1672-1737). Studiò al Conservatorio della Pietà dei Turchini di Napoli. Nel 1725 divenne primo organista della cappella reale, succedendo a Scarlatti; dal 1720 al 1735 diresse il Conservatorio di S. Maria di Loreto. Le sue opere teatrali riscossero notevole successo sino al 1720 ca., quando furono eclissate dalla produzione, meno condizionata dai moduli barocchi, di L. Leo e L. Vinci. Compose anche intermezzi, arie e scene buffe per opere di Lotti, Händel e altri, oratori e drammi sacri.

Media


Non sono presenti media correlati