Questo sito contribuisce alla audience di

Manning, Olivia

scrittrice inglese (? 1908-Ryde, isola di Wight, 1980). L'interesse per i “fatti” della storia e la loro giusta interpretazione è la caratteristica più saliente della sua opera. Tra i romanzi, le due trilogie sulla seconda guerra mondiale evidenziano in modo particolare il suo amore per la cronaca: The Balkan Trilogy (The Great Fortune, 1960; The Spoilt City; 1962; Friends and Heroes, 1965) e The Levant Trilogy (The Danger Tree, 1977; The Battle Lost and Won, 1978; The Sum of Things, 1980). Gli eventi politici vi vengono analizzati attraverso il filtro di una “coscienza centrale” che opera su diversi livelli di percezione: il reale e l'immaginario. La Manning ha scritto anche due volumi di short stories, Growing Up (1948) e A Romantic Hero (1966).

Media


Non sono presenti media correlati