Questo sito contribuisce alla audience di

Manuèle I

Comneno, imperatore bizantino (ca. 1122-1180). Figlio di Giovanni II, gli succedette nel 1143. Fu l'ultimo imperatore che tentò una restaurazione dei domini bizantini in Italia, dapprima con un'impresa contro Guglielmo I di Sicilia, che gli fruttò la temporanea occupazione di Bari (1155-58), poi con l'intervento, soprattutto finanziario, a favore dei comuni della Lega Lombarda contro Federico Barbarossa. Per aver favorito con speciali privilegi Genova e Pisa, si urtò con Venezia, di cui espulse i sudditi dall'impero e con cui sostenne una lunga guerra (1171-75). Affermò l'autorità imperiale in Ungheria, in Serbia e in Dalmazia, ma nel 1176 subì una disastrosa sconfitta per opera dei Turchi a Miriocefalo, che costò all'impero la perdita definitiva dell'Anatolia.

Media


Non sono presenti media correlati