Questo sito contribuisce alla audience di

Marées, Hans von-

pittore tedesco (Elberfeld 1837-Roma 1887). Studiò a Berlino e soggiornò a Roma dal 1865 al 1870, dove maturò, a contatto con l'arte rinascimentale, il superamento della realtà secondo la visione romantica, ispirando con le sue ricerche di obiettività compositiva (arte intesa come conoscenza della forma) la teoria della “pura visibilità” di C. Fiedler e di Hildebrand, da cui prese vita il movimento formalistico. Tra le opere più significative dell'artista si ricordano: Egloga (1868, Colonia, Wallraf-Richartz Museum), Gruppo a Villa Borghese (1870, Essen, Folkwang Museum) e gli affreschi della biblioteca nella Stazione Zoologica di Napoli (1873).

Media


Non sono presenti media correlati