Questo sito contribuisce alla audience di

Matvejević, Predrag

saggista iugoslavo, naturalizzato italiano (Mostar 1932). Docente di letteratura francese all'Università di Zagabria e di letterature comparate alla Sorbona di Parigi, è emigrato all'inizio della guerra nell'ex Iugoslavia, scegliendo di vivere "tra asilo ed esilio" dal 1991 al 1994 in Francia e poi in Italia, dove è professore di letterature slave all'Università "La Sapienza" di Roma. Considerato uno dei maggiori esperti delle culture e letterature dell'Europa orientale, vero crocevia delle culture derivate dalle tre grandi religioni monoteiste, più volte si è rivolto con lettere aperte a politici e intellettuali riproponendo il problema degli accesi nazionalismi di questa travagliata parte d'Europa e del loro ripercuotersi sulla stabilità dell'intero continente. Matvejević si è affermato, anche a livello internazionale, con una vasta produzione saggistica: Verso una nuova creatività culturale (1975); Le poésie de circostance (1971); Questi mulini a vento (1977); Jugoslavismo oggi (1982); Lettere aperte (1985). Tra i suoi libri migliori sono da menzionare Mediterraneo (1987) ed Epistolario dell'altra Europa (1992). Successivamente Matvejević ha pubblicato Ex Iugoslavia. Diario di una guerra (1995), Tra asilo e asilo (1998), I signori della guerra (1999) e Isolario Mediterraneo (2000). Nel 2005 ha pubblicato Un'Europa maledetta.

Media


Non sono presenti media correlati