Questo sito contribuisce alla audience di

Menòtti, Celèste

patriota (Carpi 1802-Badia a Ripoli, Firenze, 1876). Fratello minore di Ciro, partecipò alla congiura estense del 1831 e dopo il suo fallimento venne arrestato dall'ammiraglio Bandiera. Liberato, si rifugiò in Francia dove si iscrisse alla Giovine Italia prendendo poi parte alla spedizione della Savoia (1834). Condannato in contumacia all'ergastolo da Francesco IV (1837), negli ultimi anni si stabilì a Genova.

Media


Non sono presenti media correlati